Il sito è stato trasferito. Per conoscere gli ultimi post e aggiornamenti del blog TuttoVolume, raggiungetemi al nuovo indirizzo www.tuttovolume.net


09 nov 2008

USB Lost and Found: questa chiavetta USB è mia! Chiamami!!!


Leggendo i miei articoli, di sicuro avrete notato che adoro i programmi portable, e questo per due motivi. Il primo e che per utilizzarli non si sporca il computer e il Registro di sistema, in quanto non richiedono una procedura di installazione, ma principalmente il motivo e che si possono portare facilmente dietro, inserendoli in un drive USB, che ne salverà anche tutte le impostazioni.

Nelle impostazioni che vengono salvate durante l'utilizzo di un software portable, sono contenuti spesso anche dati privati, come ad esempio informazioni sull'accesso a siti internet in programmi come Firefox Portable, oppure email private in programmi come Thunderbird Portable. Ma i dati possono andare anche oltre, visto che ormai i programmi portable sono sempre più diffusi. Ecco perché si corre un grave rischio se scasualmente dovessimo perdere la nostra chiavetta USB, opzione nemmeno troppo remota visto appunto l'utilizzo "fuori porta" di tali dispositivi.
Alcune chiavette USB sono fornite di programmi che servono per cifrare i dati in essa contenuti, altre più sofisticate adottano come dispositivo di sicurezza uno scanner di impronte digitali, tuttavia nessuna di queste precauzioni può darci una benche minima speranza, che il dispositivo ci venga restituito, allora perchè non provvedere, visto che nell'universo dei programmi stand-alone, esiste una soluzione anche per questo?

USB Lost And Found è un programma che fornisce un modo interessante per informare una persona che ritrova una chiavetta USB circa il legittimo proprietario.
La versione gratuita può essere configurata per visualizzare un messaggio, come quello che vedete nello screenshot a inizio post, legato al meccanismo di Auto Play del dispositivo.

Il proprietario della chiavetta USB può impostarlo in modo che il messaggio contenga un indirizzo e-mail o un numero di telefono che sarà visualizzato quando chi trova il dispositivo e lo inserisce in un PC, fa doppio clic sull'unità o quando il pop-up del menù Auto Play compare. Proteggere i vostri file è comunque fondamentale, visto che chi trova il dispositivo potrà ancora copiare i file dal drive flash USB nel sistema operativo.

Quello che fa è solo un richiamo amichevole, che di sicuro cadrà nel vuoto se chi ritrova la chiavetta, non è interessato a restituirla, ma fondamentalmente aumenta la possibilità che la chiavetta USB venga restituita al suo legittimo proprietario.

Se volete essere sicuri che questa venga restituita, allora la versione PRO di USB Lost and Found può darvi un ulteriore speranza.


La funzione Lock Down blocca completamente il computer dopo che il drive USB viene inserito e il messaggio non viene preso in considerazione, richiedendo al malcapitato che si è trovato per le mani la vostra chiavetta, una password per sbloccarlo. La password viene impostata durante la configurazione, e serve come cavallo di ritorno per la vostra preziosa chiavetta USB.

La peggiore delle ipotesi è che questa venga ritrovata da un utente Linux o Mac OS, visto che USB Lost and Found gira solo su Windows.

Se decidete di optare per una cosi drastica misura di protezione, vuol dire o che posseddete i dati della NASA, oppure che la vostra chiavetta e di oro massiccio, ma può darsi anche che la vostra chiavetta sia un regalo tipo quella illustrata in questo post.
Altri post della categoria...


blog comments powered by Disqus
Blog Widget by LinkWithin