Il sito è stato trasferito. Per conoscere gli ultimi post e aggiornamenti del blog TuttoVolume, raggiungetemi al nuovo indirizzo www.tuttovolume.net


28 mar 2008

Come proteggere la privacy quando scarichiamo file Torrent


Ultimamente si sentono sempre più spesso,notizie riguardanti lo scambio di materiale protetto da copyright,e di persone e server multati per questo.Proprio di oggi è la notizia della chiusura del noto Torrent Spy,siti dove si potevano reperire migliaia di file torrent.Il gestori del sito lo hanno chiuso,non perchè costretti o multati da qualche giudice,ma hanno fatto questo per proteggere i dati degli utenti.E' proprio questo il problema,perchè le major,chiedeno a chi gestisce questo tipo di siti,di fornire i dati e gli indirizzi IP,dei loro utenti,per poterli perseguire legalmente.
E' risaputo che scaricare materiale protetto è illegale,ma non dimentichiamo che ci sono tantissimi utenti che giornalmente si scambiano materiale libero,ma che scaricate o no materiale protetto,ognuno di noi tiene alla propria privacy.Impariamo a difenderci usando dei piccoli accorgimenti.
Quando si scarica utilizzando il protocollo Bittorrent,noi e altri utenti,scambiamo delle porzioni di file,per muoversi avanti e indietro,i file fanno riferimento al nostro indirizzo IP(che è come l'indirizzo postale per un abitazione),per queste organizzazioni che monitorizzano il traffico,è molto semplice risalire al nostro computer.Ci sono dei metodi però,per anteporre tra noi e queste organizzazioni una specie di filtro,vedremo come utilizzarli,soffermandoci in particolar modo su un programma Peer Guardian,e su l'utilizzo dei Proxy,con il nuovo servizio BTGuard.

L'applicazione PeerGuardian2(PG2),blocca il download da alcuni indirizzi IP,utilizzando un lista nera(constantemente aggiornata),di indirizzi IP noti che monitorizzano la vostra attività.
Ecco come funziona:

La prima volta che si esegue PeerGuardian2 dopo l'installazione, dovrete passare attraverso una procedura guidata,per dire al programma che tipo di liste nere scaricare e bloccare.Per impostazione predefinita,PG2 ha già delle organizzazioni Anti-P2P controllate.Questa impostazione e già tutto ciò che serve,ma PG2 è in grado di bloccare anche altri IP,in modo da fornirci un ulteriore protezione,e quindi privacy.


Nella prossima finestra della procedura guidata,è necessario impostare la preferenza degli aggiornamenti automatici.Dal momento che la nostra privacy è valida solo se la lista nera è aggiornata all'ultima disponibile,il consiglio è quello di settare gli aggiornamenti su Every day.
Abbiamo finito,l'ultima finestra della procedura guidata,si laggarà un disclaimer,che ci ricorda,che PG2 non è e non può essere efficace al 100%, ma fornisce una protezione molto più efficace rispetto a scaricare senza.
Al primo avvio il programma si connette a internet,per verificare e scaricare l'ultima lista aggiornata.Ricordiamoci che quando PG2 e attivo,non dobbiamo mai visitare uno dei link presenti nella lista.



Se stiamo parlando di condivisione di file,nulla può proteggere la vostra privacy più di un proxy,che ci protegge utilizzando una specie di sistema a scatole cinesi.Ciò significa che chi ci vuole spiare,potrà solo vedere l'indirizzo IP del proxy,e non il quello del nostro computer.

Di server proxy ne esistono tantissimi,tra cui il noto The Onion Router(Tor).Utilizzando Tor possiamo filtrare non solo i download,ma anche tutte le attivita che svolgiamo in rete.L'unico problema è che usando questo metodo,i download verranno rallentati,a volte anche del 60%,colpa del giro che deve fare il file per arrivare sul nostro pc.Tuttavia, ci sono altri server proxy,di cui uno fatto specificatamente per essere usato con BitTorrent,il suo nome è BTGuard.


Situato in Canada, BTGuard è un servizio in abbonamento(circa €5 al mese) che promette connessioni anonime con BitTorrent,e un numero illimitato di velocità.
Secondo TorrentFreak weblog,usando BTGuard,i trasferimenti sono quasi pari a una connessione diretta,ciò significa che riceverai tutta la protezione di un proxy senza alcun rallentamento.


Per impostare un proxy nel popolare client BitTorrent,uTorrent, è sufficiente accedere alla preferenze di uTorrent,facendo clic sul collegamento nella barra laterale,e poi andare nella sezione Proxy Server.Da lì, scegliere il tipo di server proxy (Socks4 / 5, HTTP o HTTPS),inserire l'indirizzo e la porta del server proxy,e le informazioni di login,nel caso il proxy le richieda.(Se si sta usando BTGuard, per esempio, sarà possibile scegliere un nome utente e una password quando ci si iscrive.) Infine, assicuratevi di spuntare la casella di controllo "Utilizza un server proxy per le connessioni peer-to-peer".

Ecco questo è tutto,ma vi lascio ricordandovi che scaricare materiale protetto e illegale,e duole all'industria musicale,cinematografica,ecc...I metodi che vi ho illustrato,sono da usare solo per salvaguardare la propria privacy,e che comunque non ci potranno proteggere al 100%.

Può esservi utile anche leggere il post di Tentativi.blogspot.comTentativi: Come vengono rintracciati gli utenti di BitTorrent

Altri post della categoria...


3 commenti:

  1. Forse può essere utile :
    Come vengono rintracciati gli utenti di BitTorrent ... ==> http://tentativi.blogspot.com/2008/02/come-vengono-rintracciati-gli-utenti-di.html

    RispondiElimina
  2. Grazie,ho creato un trackback verso il tuo post

    RispondiElimina
  3. Ciao a tutti salvare i miei preziosi dati è diventato essenziale!!! Sono riuscita finalmente a trovare un’ottima guida sul backup online con informazioni utili e semplici su questo servizio. Scaricatela!!!
    minigiuda al backup online

    RispondiElimina

Grazie per la vostra collaborazione, vi invito a lasciare un link del vostro blog o sito.

Blog Widget by LinkWithin